Calciomercato Roma | Cessione a sorpresa per il fair play UEFA

0

La Roma, storico club di calcio italiano, si trova in una situazione di pressione crescente con l’avvicinarsi del 30 giugno, data limite per rispettare il settlement agreement con la UEFA. Il club ha bisogno di generare 28 milioni di euro di plusvalenze entro questa data per rispettare l’accordo e garantire una stagione estiva tranquilla.

Un nodo difficile da sciogliere

Il nodo principale della questione riguarda la potenziale cessione di due giocatori chiave: Ibanez e Zalewski. Ibanez, già sostituito con Ndicka, è inseguito in Premier League, ma non sono arrivate offerte all’altezza delle aspettative della Roma. D’altro canto, Zalewski, giovane promessa in continua crescita, potrebbe essere messo sul mercato, una mossa che sarebbe un duro colpo per il club.

La strategia di mercato della Roma

Nonostante le difficoltà, la Roma sta facendo progressi sul fronte delle acquisizioni, con l’arrivo di Ndicka e il rinnovo dei contratti di Smalling e El Sharaawy. Tuttavia, il direttore sportivo del club, il portoghese Tiago Pinto, sta affrontando diverse sfide sul fronte delle cessioni. La squadra ha bisogno di vendere giocatori per generare le plusvalenze necessarie, ma al momento non ci sono offerte sufficienti per Ibanez.

Il futuro di Zalewski

Se la situazione non dovesse cambiare, la Roma potrebbe essere costretta a vendere Zalewski, un giovane talento che ha avuto una stagione brillante. Questa sarebbe una decisione dolorosa per il club, ma potrebbe essere inevitabile se non arrivano offerte adeguate per altri giocatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *