Pazzesco | Fermato ubriaco e aveva ucciso la fidanzata

0

Gli occhi attenti della polizia stradale di Cagliari hanno nuovamente messo in evidenza l’importanza dei controlli di routine. Una recente operazione ha portato alla luce una storia che ha riportato in primo piano un noto caso di cronaca.

La Fuga Sospetta

Durante un normale controllo stradale nella città di Cagliari, un giovane uomo ha tentato di sfuggire alle forze dell’ordine, prima a bordo della sua auto e poi continuando la fuga a piedi. Questo comportamento sospetto ha immediatamente sollevato diversi dubbi tra gli agenti, che hanno successivamente identificato l’individuo come Lucio Marzo.

Chi è Lucio Marzo?

Lucio Marzo, un 24enne originario di Castrignano del Capo, Puglia, non è nuovo alle pagine dei giornali. È stato infatti condannato per l’omicidio di Noemi Durini, una giovane di soli 16 anni, avvenuto il 3 settembre 2017 nel comune pugliese di Lecce. Il motivo della sua presenza a Cagliari era legato a un permesso premio che gli permetteva di lavorare in un esercizio commerciale a Sarroch, non lontano dalla città sarda.

Violazione del Permesso e Altre Accuse

Tuttavia, tra le condizioni stabilite per il permesso premio concesso a Marzo, vi era il divieto esplicito di guidare veicoli a motore. Questo solo avrebbe già giustificato un intervento da parte delle autorità, ma la situazione si è ulteriormente complicata quando Marzo è stato sottoposto a un test alcolemico, risultando positivo. Di conseguenza, oltre alla violazione dei termini del suo permesso, Marzo ora deve anche rispondere all’accusa di guida in stato di ebbrezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *